h1

Non c’è salvezza

28 novembre 2014

La legna verde geme sugli alari

e tu sei fuoco.

Mi lambisce il midollo la tua luce

spezza l’osso e lo abbaglia

tumido agnello

esposto al tuo profilo predatore.

 

Non c’è salvezza.

 

Forgia di fiamma audace mi colora

d’oro pomeridiano,

e con le dita

mi spelli della pelle come un uovo.

In un gioco sottile accendi il ventre

di mille lingue mi divori

e liscia di faville mi consumo.

 

Dono gradito la mia linfa piange.

Mi spezzo, e di te

brucio.

 

 

Annunci

5 commenti

  1. bella.
    intensa.

    grazie


  2. grazie a te, Auro.


  3. Accostarsi, lambire, in un gioco pericoloso di contatti.
    impatto inesorabile ma inevitabile.


  4. Buon anno!!
    Leggendo qua&la nel web ho trovato squarcidisilenzioblog e piacevolmente sorpresa ho subito espresso l’associazione con il tuo scrivere!!
    Donne inarrestabili…quelle che scrivono,leggono,navigano nell’infinito
    grazie


  5. Bellissima!



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: