h1

Narrazioni, 10

2 marzo 2014

A svegliarlo fu l’abbaiare lontano di un cane. Ormai, aveva il sonno leggero e inquieto della vecchiaia. Si girò su un fianco cercando di riaddormentarsi. L’abbaiare continuava, insistente, roco – il che non era una novità, di questi tempi: cani randagi, affamati, uomini affamati e randagi. Pochi. 

Riaprì gli occhi, cercando di capire l’ora. Il suo corpo gli diceva notte fonda, ma un lieve chiarore penetrava dalle tende della finestra: poteva essere già l’alba? Il vecchio prete si alzò faticosamente. Ai piedi aveva grossi calzettoni di lana, e una sciarpa di lana al collo. Appoggiandosi con le mani ossute al comodino, poi alla libreria, infine alla spalliera di una sedia, raggiunse la finestra e scostò la tenda. Istintivamente, si portò le dita raccolte alla fronte, in un inizio di segno di croce, che non concluse. La mano gli ricadde, inerte, e con l’altra dovette aggrapparsi alla tenda per non cadere. 

L’ospedale, giù nella valle, bruciava. Folate di vento alimentavano le fiamme, che ormai avevano raggiunto tutti i padiglioni. Intorno, non si vedeva anima viva. Nessuno a spegnere l’incendio, nessuno da salvare, nessuno più vivo lì dentro. 

Il vecchio prete si infilò gli occhiali. Solo allora gli parve di distinguere, al limite della cortina scura degli abeti, una piccola sagoma scura. Sembrava un bambino, o una bambina. Costeggiava di corsa il margine del bosco, fuggendo dalle fiamme. Correva maldestra, inciampando nella neve arancione. Il tetto dell’edificio centrale crollò in un capolavoro di faville.  La bambina, vedeva ora che era una bambina, si fermò ad ammirare lo spettacolo. Poi riprese a correre, e sparì nel bosco, verso la montagna. 

Più nessuno uscì nella neve. 

 

 

(Fine)

Annunci

2 commenti

  1. Anvedi, Anonimo… O-O



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: