h1

Un movimento nuovo

3 aprile 2013

 

piove

 

 

Camminiamo per la città vecchia sotto la pioggia scrosciante sotto lo stesso ombrello e la sua mano mi stringe con forza la vita e il mio fianco ondeggia mio malgrado e risponde alla stretta perché non posso mai fare a meno di rispondere, è un movimento nuovo questo, che non è mio ma forse invece è profondamente, intimamente mio, lui mi stringe e io rispondo e cammino stretta al suo fianco ondeggiando come una sconosciuta, come una donna che cammina in un modo per me sconosciuto, e lui è questo, è lui che mi fa questo.

Annunci

4 commenti

  1. Serbali questi ricordi, o meglio serba i rimescolamenti che ti provocano dentro, serba quel non confine ondeggiante tra lui e te.


  2. Serbo tutto. Non butto niente.


  3. Sconosciuta? Magari invece è sempre stata l`i, solo dormiva.


  4. @Barbara: Propendo anch’io per questa ipotesi…



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: