h1

Il mare di me

26 luglio 2012

 

Sono il mare di me, mugghiante in me,

e senza oriente, senza più occidente,

la mia matrice muove verso sè

e bagno le mie rive lentamente.

 

Patrizia Valduga, da “Cento Quartine”

Annunci

2 commenti

  1. ah quanto mi piace questa poetessa… diretta ..non fa sconti


  2. È bravissima. Per esempio:

    Vieni, entra e coglimi, saggiami provami…
    comprimimi discioglimi tormentami…
    infiammami programmami rinnovami.
    Accelera… rallenta… disorientami.

    Cuocimi bollimi addentami… covami.
    Poi fondimi e confondimi… spaventami…
    nuocimi, perdimi e trovami, giovami.
    Scovami… ardimi bruciami arroventami.

    Stringimi e allentami, calami e aumentami.
    Domami, sgominami poi sgomentami…
    dissociami divorami… comprovami.

    Legami annegami e infine annientami.
    Addormentami e ancora entra… riprovami.
    Incoronami. Eternami. Inargentami.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: