h1

Cento parole

26 gennaio 2012

Stanotte non riesco a dormire.

Sono distesa nel mio letto, convinta di essere sveglia, quando mi accorgo che un serpente nero mi sta passando nello spazio sotto l’incavo lombare. È un serpente nero senza testa, completamente liscio, una corda nera vivente e mobile. Cerco di muovermi ma mi rendo conto di essere paralizzata. Il serpente mi passa sui polsi come ad incatenarmi al letto. Sento un orrore estremo, e cerco di gridare, ma la voce mi muore in gola, e devo fare sforzi immani per farla uscire. Grido, credo, chiamando mio padre. 

Mi sveglio, ansimante,  in un lago di sudore.

Annunci

4 commenti

  1. oh mamma proprio un bel incubo cissà quanti significati reconditi che ha…bisogna rifletterci sopra


  2. Bisogna meditare, non medicare.


  3. gli incubi che ti senti sveglia e paralizzata nel letto sono i peggiori…quando capita a me sento rumori inquietanti, fruscii che mi fanno immaginare ripugnanti insetti o roba del genere. Ma il serpente lo vedevi o immaginavi “soltanto”?


  4. Difficile dirlo. Lo vedevo, anzi mi vedevo da una sorta di prospettiva aerea, ma contemporaneamente lo sentivo. In quel momento comunque io lo vivevo.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: