h1

Qualcosa di unico

13 febbraio 2011

Oggi in Norvegia i commercianti celebrano la festa della mamma. Fin dalla primissima infanzia la festa della mamma è stata il mio incubo annuale. Crescendo, ho imparato a considerarla quello che è: una bieca operazione commerciale.

In linea con questa convinzione, avevo severamente proibito a mia figlia di comprarmi un regalo.

Verso le otto e mezza di stamattina vengo svegliata da un’ombra sottile che si siede sul mio letto. Coi capelli arruffati mi alzo a sedere, accendo la lampada, mi metto gli occhiali. Lei sorride, ha in mano un libro con la copertina gialla, e il titolo “Et lite ord” – “Una piccola parola”. L’ha fatto da sola, i fogli sono tenuti insieme da grappette metalliche, le pagine scritte a mano. Sono poesie. Le ha scritte per me. Sono bellissime.

Tra le altre, questa:

Stjernen

En stjerne smiler ned til meg,

ja smiler bredt og sier:

Du er noe for deg selv,

i den svarm av bier.


La stella

Una stella guarda giù e mi sorride

di un sorriso grande, e dice:

Tu sei qualcosa di unico

in questo sciame d’api.

Annunci

11 commenti

  1. Bellissima…ho anche provato a leggere l’originale, inventandomi una pronuncia nordica pseudo-tedesca. Suona bene anche quella.
    Lo sciame d’api, poi..


  2. tale madre…


  3. abbraccia maria per me, che bello ricevere un regalo così per niente commerciale…. questo ti riconcilia con il fatto che non per tutti è solo una festa commerciale, e poi come dice henry tale madre….

    🙂


  4. @Valerio: Quale nobile ritorno! Onoratissima sono. Se l’hai letta ad alta voce in originale avrai percepito la rima. Mia figlia pare avere una predilezione per la rima alternata.
    Grazie Principe.

    @Henry: Tale zio…

    @Zefirina: Stasera Maria ha iniziato un racconto con una facilità di scrittura e un brio che le invidio… se lo porta a termine lo traduco e lo posto a puntate su Pioggia Blu.
    Un bacio a Lucky da parte nostra!


  5. Mi hai commosso, è bellissimo e unico il vostro legame.


  6. @Tania: Pensa se mi sarò commossa io…
    🙂


  7. Autrice, editrice e, a garanzia di un prodotto conforme alle aspettative, stampatrice in proprio.
    “ Una piccola parola “ è titolo sobrio, asciutto quanto promettente.
    Profuma di paesaggio nordico, di sentieri innevati e conifere resinose.
    Camminare nella notte e sulla neve fa le stelle più vicine.
    Alcuni hanno il dono di ravvisarne il sorriso.
    Pochi altri, di aprire il cuore fino a sentirne le parole.
    E quando questo accade, ci fa dire:
    “ Qualcosa di unico “.


  8. il tuo incubo annuale è finito. Maria ha tanti magici poteri…..un abbraccio grandissimo a voi!


  9. @JFK: Tu come maggiordomo sei sprecato.

    @Roberta: Fossero tutti così gli incubi! Ma che M abbia poteri magici è certo.
    🙂


  10. Questa dolcezza io non l’ho mai provata, non avendo un figlio… Ma deve essere veramente edificante, poi nel tuo caso ha addirittura ricapitolato un “piccolo” disagio di una vita… Dov’è il tasto “Mi piace”? 🙂


  11. @Antonio: Un po’ come se Neeraja ti scrivesse una poesia con la zampina!

    “edificante”?
    😀



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: