h1

Aspettami

20 agosto 2010

Aspettami ed io tornerò,
ma aspettami con tutte le tue forze.
Aspettami quando le gialle piogge
ti ispirano tristezza,
aspettami quando infuria la tormenta,
aspettami quando c’è caldo,
quando più non si aspettano gli altri,
obliando tutto ciò che accadde ieri.
Aspettami quando da luoghi lontani
non giungeranno mie lettere,
aspettami quando ne avranno abbastanza
tutti quelli che aspettano con te.

Aspettami ed io tornerò,
non augurare del bene
a tutti coloro che sanno a memoria
che è tempo di dimenticare.
Credano pure mio figlio e mia madre
che io non sono più,
gli amici si stanchino di aspettare
e, stretti intorno al fuoco,
bevano vino amaro
in memoria dell’anima mia…
Aspettami. E non t’affrettare
a bere insieme con loro.

Aspettami ed io tornerò
ad onta di tutte le morti.
E colui che ormai non mi aspettava,
dica che ho avuto fortuna.
Chi non aspettò non può capire
come tu mi abbia salvato
in mezzo al fuoco
con la tua attesa.
Solo noi due conosceremo
come io sia sopravvissuto:
tu hai saputo aspettare semplicemente
come nessun altro.

Konstantin Michailovic Simonov

Annunci

12 commenti

  1. Bellissima poesia, sarò forse il buon vino a dare ispirazione..


  2. Sì, Gutturnio, sono praticamente certa che Simonov sia stato ispirato dalle libagioni di Gutturnio dei Colli Piacentini…

    cin cin

    😀


  3. Mmmmhh.
    Scusa, non me ne volere, ecco, la colpa è delle situazioni personali a cui associo quell'”aspettami”.
    Il sentore di una bufala è la reazione che mi viene più naturale.


  4. @Rob: Ognuno ha il suo vissuto alle spalle. Non potrei volertene per questo, come tu non puoi volerne a me perchè mi lascio toccare ancora da questo tipo di cose.


  5. …Il lato romantico di Arte…!

    E’ bella, ma anch’io non riesco a leggerla senza rifletterla nel mio vissuto.

    …Comunque, se uno mi chiede di essere aspettato,con questo slancio poi, è già qualcosa. Perché è ancor più difficile da gestire interiormente la situazione in cui nessuno me lo chiede, ma io aspetto lo stesso. Eppure capita…


  6. …dimenticavo, le foto, bellissime, le hai fatte tu? dove?


  7. @Tania: Io credo che la mia risposta a Rob abbia generato un malinteso. Quando parlo di vissuto, mi riferisco al fatto che ognuno interpreterà queste parole in modo diverso (ovvietà) in base al suo vissuto.
    Rob ad esempio ci vede una bufala.
    Tu ci vedi una situazione in cui tu aspetti/hai aspettato senza che ti venisse chiesto.

    Cosa ci vedo io non ha veramente importanza. Quello che importa è l’attesa, che è come quella lanterna accesa nella notte sempre più scura. Non spegnerla mai. Aspettare non è un atteggiamento passivo, ma attivo. È la nostalgia di qualcos’altro, la Sehnsucht verso l’oltre, l’utopia di attendere qualcosa, la speranza che non muore mai, la fiammella che resta accesa a guidarci verso cosa non sappiamo, a dispetto di tutto.
    La memoria come salvezza, forse.

    Poi ognuno ci legge quello che vuole, per me è questo.

    Speravo che qualcuno commentasse le foto! Le ho fatte io, nel giardino di amici che dà sul fiordo, in una lunga notte di vino bianco e parole.


  8. GREAT pics (and amazing poem).


  9. Thank you Lola!


  10. io ho pensato subito a Tonino, mio marito, e alle persone che come lui non ci sono più e ora te la rubo pure


  11. le prime strofe sembrano scritte da te! ero convinta che le avessi scritte tu.


  12. @Zefirina: Ruba pure, approfittane, non è mia, è solo in prestito e comunque se fosse mia te la regalerei.

    @Claudia: Avrei potuto, ma non saputo, scriverla io.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: