h1

Piccole cose insopportabili

27 maggio 2009

portare le unghie lunghe

il rumore del polistirolo sfregato

l’odore di pioggia sull’asfalto

dormire a finestra chiusa

un giorno senza filo interdentale

Annunci

19 commenti

  1. “ L’Arte di arrangiarsi “ (da un racconto di Vitaliano Brancati diretto per lo schermo,nel 1954, da Luigi Zampa)
    Alberto Sordi è Sasà Scimoni, arrampicatore sociale, trasformista, ha per missione il proprio tornaconto individuale, perde il pelo ma non il vizio. E’ cinico ed egoista, usa la famiglia, i partiti politici per tenersi a galla. Il nemico peggiore è rappresentato da se stesso: alla fine sbaglia, perché compie una truffa di troppo, e paga. Viene abbandonato da tutti, anche dalla Chiesa cattolica, e finisce per andare in carcere.
    ( c’era la brillantina Linetti, non il lodo Alfano )

    Nuovo decalogo dell’arte di arrangiarsi
    ( piccole cose di cui non si può fare a meno)

    portare unghie lunghe e mani in pasta
    il fruscio delle mazzette sfregate
    l’odore dell’asfalto, con o senza pioggia
    dormire nel bungalow, la porta socchiusa
    ogni giorno sul filo anticostituzionale

    Non si girano più film a lieto fine?
    JFK


  2. @JFK: Non sono sicura di cogliere appieno il nesso, ma sospetto che ci siano dei riferimenti politici e di costume molto attuali.

    Quella delle unghie lunghe con le mani in pasta è particolarmente disgustosa, rende molto l’idea.

    Mi ricorda un mio prof disgustosissimo che portava l’unghia del mignolo lunghissima, non chiedermi per quale motivo.

    Non si girano più film, punto.


  3. una sera a cena a casa di un’amica, ci presenta la madre che aveva delle unghie lunghissime, da strega, talmente lunghe che si incurvavano, porta a tavola gli gnocchi e tutta orgogliosa dice: li ha fatti mia madre!!! non sono riuscita a mangiali

    il rumore del gesso sulla lavagna
    la pioggia che rende viscidi i sanpietrini
    i telegiornali
    dormire con la porta chiusa
    un giorno senza uno scoppio di risa


  4. Il rumore dell’unghiona sulla lavagna
    la pioggia che rende viscidi i professori
    gli gnocchi mangiati sui sampietrini

    certo che se io e te Zefi dormissimo insieme sai che vento, con porta e finestra aperte…

    😀

    non c’è fine al peggio


  5. Al secondo posto, la gente che non ti guarda quando parla con te.
    Al primo, quella che ti guarda, parla, e ripete luoghi comuni che non sono passati per il cervello, o addirittura dice banalità con aria angelica, mentre il suo ambiente esprime atroce violenza (ad esempio, va molto di moda la foto di Mussolini con l’elmetto).
    No, non c’è fine al peggio…


  6. @Cometa: Eh ma qui si sta passando nella categoria “grandi cose insopportabili”… quando si parla di elmetti o di luoghi comuni…

    ma veramente va di moda?
    non mi dite queste cose che io vivo in un’Arcadia felice


  7. Le donne che vogliono un uomo che le faccia ridere.
    Prenotare un volo con la Ryanair.
    I figli di Berlusconi.
    I getti di vomito fuori dai pub il Sabato mattina.
    Chi ti guarda storto se righi un Cayenne con la chiave.


  8. @Fabio: Concordo sulla seconda, che anzi metterei addirittura nella categoria “incubi”.
    Sulla prima, ci ho riflettuto un po’, e mi sono resa conto che nessuno degli uomini della mia vita ha mai fatto ridere, e ammetto candidamente che ho invidiato molto quelle che avevano uomini che le facevano ridere, ma magari non li facevo ridere io, insomma, tema vasto.
    Mi pare che se uno ti fa ridere sia tutto molto più facile.
    Sulla tre e la quattro sorvolo che mi passa l’appetito.
    E da ultimo: cos’è un Cayenne??? Evidentemente, qualcosa che non si deve rigare…


  9. il mio perfezionismo
    il pressapochismo altrui
    la combinazione delle due proposizioni precedenti

    le donne a cui non piaccio per niente
    le donne a cui piaccio troppo per…
    la combinazione delle due proposizioni precedenti

    quelle che possiamo essere solo amici
    quelle a cui io dico possiamo essere solo amici
    la combinazione delle due proposizioni precedenti

    le donne che fanno l’amore nel silenzio totale
    le donne che fanno l’amore urlando come ossesse

    gli editori che mi bocciano le proposte di libri
    gli editori che apprezzano le mie proposte di libri ma vogliono che gli garantisca 2mila copie di venduto prima di andare in stampa
    la combinazione delle due proposizioni precedenti

    il dolore dei bambini
    il dolore degli anziani
    il mio dolore
    il dolore del mondo
    il dolore


  10. Questi invece li adoro, li A DO RO, in particolare quel geniaccio figaccione assoluto di David Byrne

    Talking Heads

    Heaven

    Everyone is trying to get to the bar.
    The name of the bar, the bar is called heaven.
    The band in heaven plays my favorite song.
    They play it once again, they play it all night long.

    Heaven is a place where nothing ever happens.
    Heaven is a place where nothing ever happens.

    There is a party, everyone is there.
    Everyone will leave at exactly the same time.
    Its hard to imagine that nothing at all
    Could be so exciting, and so much fun.

    Heaven is a place where nothing ever happens.
    Heaven is a place where nothing ever happens.

    When this kiss is over it will start again.
    It will not be any different, it will be exactly
    The same.
    Its hard to imagine that nothing at all
    Could be so exciting, could be so much fun.

    Heaven is a place where nothing every happens.
    Heaven is a place where nothing every happens.


  11. la sabbia sul/nel costume bagnato.
    i boxer/slip piegati male.
    “il cliente da lei chiamato non è al momento raggiungibile”.
    il sugo di pomodoro con l’acquetta.
    il mio procrastinare.

    (bacio, arte)


  12. @Josif B:
    Il tuo essere bulldozer
    il mio lasciarti essere bulldozer

    heaven is a place where there are no editors and nothing ever happens, sounds like the right place for me

    per fortuna che tra noi ci sono migliaia di chilometri
    ammortizzano il dolore reciproco

    🙂

    @Principino: Quale onore la Vostra visita, tappetino rosso (pronuncia: rÒsso, alla siciliana) come i Vostri capelli.
    Il sugo di pomodoro con l’acquetta è una cosa immonda, e se Corradina ce lo prepara noi lo rimandiamo indietro!

    Baci a te.


  13. a me piace l’incrocio dei venti

    e

    concordo che odio le persone che non mi guardano in faccia mentre mi parlano
    ma anche
    quelle che non si levano gli occhiali da sole, mettendo come scusa che hanno gli occhietti facilmente irritabili


  14. non vedere dove l’altro guarda è peggio che vedere che sta guardando da un’altra parte


  15. Quando qualcuno che ci sta davanti sta guardando da un’altra parte ma possiamo intuire dove poggia il suo sguardo, è diverso da quando non riusciamo a capire dove guarda. Sono due condizioni distinte su cui possiamo fare distinte valutazioni.
    Direi semplice.


  16. Ah beh.. sei in guerra…


  17. Lascia perdere Mauro, se continua lo blocco.


  18. oddio Arte di questa cosa degli uomini che fanno ridere o no, mi sa che tocca riparlarne!
    (Fabio tranquillo, quasi tutte dicono così, ma lo dicono per dire e poi banalità per banalità il vero miracolo è ridere insieme)
    Però un paio d’anni fa almeno, un mio amico che mi fa molto ridere mi aveva segnalato un articolo con una spiegazione scientifica del meccanismo del far ridere degli uomini come chiave di selezione naturale più che di seduzione. ora lo GOOGLO per la serie delle piccole parole insopportabili 😀


  19. Iko, ne riparleremo…

    la teoria evolutiva mi interessa molto: the survival of the funniest?

    ecco, gli uomini che googlano NON sono sexy



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: