h1

Dare to dream

3 febbraio 2009

(foto: Fabio B, Prospettive Musicali)

Annunci

6 commenti

  1. Ma grazie Arte!

    Un po’ di background storico. Trattasi di una foto scattata un paio di settimane fa in un caffe’ chiamato Coffee @ Whitecross Street, che sta dietro al Barbican, parte di una piccola catena di caffe’ indipendenti che ha chiuso i battenti in questi giorni qui a Londra.

    Era una catena di caffe’ organici e fair trade, spazzata via dalla recessione. A sopravvivere sono ormai qui a Londra solo le grandi catene: Starbucks, Costa, Caffe’ Nero. Caffe’ di bassa qualita’ in ambienti senza alcuna personalita’, serviti da immigrati pagati, se gli va bene, alla paga sindacale da fame di qui.

    Stesa cosa vale per negozi di dischi e librerie. Proprio oggi sono stato invitato a proporre un intervento a Radio Popolare sul tema (alle 14 se qualcuno ha tempo e voglia di ascoltare – fine della pubblicita’).

    La societa’ inglese e’ all’avanguardia in questa squallida trasformazione dei centri cittadini in una serie di catene e supermercati, gli unici capaci di pagare affitti astronomici.

    Il resto e’ ormai tutto online…

    Difficile sognare, quindi, ma essenziale osare farlo.

    Scusa il papiro, forse ho inconsapevolmente distrutto la poesia della foto e portato il post in una direzione diversa da quella che desideravi.

    Se cosi’ fosse, cancella il mio lungo commento, senza problemi.


  2. @Fabio: Ma no che non cancello, figurati. Ognuno ci vede quello che vuole, nella foto.
    L’essenziale è appunto continuare a sognare.

    (L’altro giorno ripensavo a quella volta che abbiamo cenato con Henry in quel posto a Londra, cos’era? thai? E dov’era?? Ci ripenso spesso con piacere)


  3. oh hai cambiato il blog, bello…
    e la foto è abbagliante


  4. Credo fosse Busaba Eathai. Pensa che Time Out di questa settimana lo indica tra i primi 20 ristoranti londinesi. Io lo amo.

    E fu una bellissima serata, da ripetere spero.


  5. ciao carissima, torno dopo un pò di tempo. ormai i sento un canguro che saltella su questo post ogni volta che mi è possibile, molto meno di quanto mi è desiderabile. il post “l’ltra città” mi ha incantata…con l’animo sono ferma l’ per un pò! bacio, Ro


  6. @Zefirina: Mi ha comunicato la regia che dopo che avevo cambiato template il mio blog aveva dei caratteri ENORMI…
    Sappiate che io non lo vedevo così, e che anche se uso occhiali da lettura NON era per quello.

    Ora mi dicono che i caratteri sono a grandezza normale. Se dovesse risuccedere, avvertitemi!

    @Fabio: Mi piacerebbe tantissimo, tutto sta a trovare il momento giusto.

    🙂

    @Roberta: Ti ci vedo come canguro, tipo Kanga in Winnie-the-Pooh, con Giorgia (Roo) nella tua tasca!

    In effetti ho un ritmo di publicazione un po’ frenetico, forse rispecchia uno stato d’animo, non so.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: