h1

Me and Bobby Mc Ferrin

28 luglio 2008


Mentre aspettavo, in coda, per entrare in duomo, ho mandato un sms ad un amico italiano. Gli ho detto dov’ero, e lui mi ha risposto:
“L’illuminazione prima o poi nella vita arriva per tutti”.
Era il secondo concerto, oggi, stesso Bobby, ma una me diversa. Ero – e sono – in una sorta di stato allucinogeno. L’illuminazione è una voce.

Ci sono concerti che ti cambiano la vita, non ho altro da dire.

Se non che è passato ad un metro di distanza da me, e che mi ha anche sorriso.

Annunci

16 commenti

  1. ma chi è l’altro? truls mork?


  2. No, l’altro è Øyvind Gimse, che oltre ad essere bravissimo è una delle persone più solari che conosca (ha una bambina che suona con Maria).
    Truls Mørk sarebbe stato troppo serio, mi sa.


  3. Ho guardato su youtube dei video di Bobby Mc Ferrin e mi hanno sorpreso le facce della gente che ascoltava: sorridenti, divertite, c’era chi batteva il tempo, tutti comunque erano contenti, appagati, cavoli!
    Un effetto del genere andrebbe sfruttato profondamente: spargere contentezza non è da poco.


  4. Bè, io ero appagatissima, abbiamo cantato insieme l’Ave Maria di Gounod, immagina (non solo io e lui, eh)


  5. bene bene…sappiamo cosi’ cosa farti cantare sabato sera 🙂


  6. oddio no, mi devo studiare il preludio di bach allora?

    il titolo di questo post è bellissimo…

    :-))


  7. alcuni concerti mi sono rimasti appiccicati addosso.
    Le vibrazioni dell’anima. Ecco. Il ricordo di un concerto è una vibrazione dell’anima.


  8. @Henry: Eh no, io canto solo se c’è Bobby (e sabato sarà a Venezia, mi sono informata).

    😉

    @Francesco: Vedi sopra, risparmiati la fatica, tanto io muta sarò.

    (il titolo non è male, è vero)

    @Fiorediloto: Se tutta la musica è vibrazione, è pensabile che ne esista un tipo che penetra particolarmente in certe anime, da anima a anima, e che si crei un contatto. Anzi non solo è possibile, ma scientificamente provato sulla mia pellaccia.
    Questo comporta anche degli svantaggi, ma nel caso di McFerrin solo vantaggi.

    🙂


  9. veramente il concerto a Venezia è venerdì.
    dunque sabato è libero.
    potresti invitarlo dai…


  10. @Francesco: Invitalo tu che sei ammanicato…

    😉


  11. ma scusa, sta lì da te tutta la settimana, hai senz’altro più armi tu di me…
    magari lo reincontri per strada e col tuo sorriso irresistibile sarà uno scherzo.
    e poi un’invito in toscana non si rifiuta mai.
    dal suo sito risulta che sabato ha un day off…


  12. Francesco non mi tentare che oggi sono passata due volte davanti al suo albergo…

    😉


  13. dai dai arte invitalo!!!! concordo con francesco: ai tuoi occhioni non si puo’ dire di no!


  14. @Henry: Che ne dici di questo: “Mr. McFerrin, I would like to invite you to a Stravaganza in Tuscany, we will have schiacchiata with finocchiona, how about it?”

    😀

    No guarda, ci sarebbe voluto Fabio qui, è lui quello con gli occhioni che sa fare le domande…

    Io non sono il tipo, morirei di vergogna.


  15. hai ragione ci sono concerti che ti cambiano la vita, o perlomeno ti riconciliano con la vita


  16. Meraviglioso!!!



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: