h1

Sulla soglia

16 giugno 2008

In piedi su una gamba sola, la borsa appoggiata al ginocchio, rovisto senza trovare la chiave di casa. Col gomito, suono il campanello.

Mi apre un uomo alto, camicia bianca e pantaloni beige, faccia abbronzata e capelli brizzolati. Mi sorride, un mezzo sorriso un po’ ammirato.

Per un attimo, mi balena in testa il pensiero: “Però!”
Lo vedo con gli occhi di un’altra, lui mi vede con gli occhi di un altro.

Pausa imbarazzata.

“Ah, sei tu?” “Non trovavo la chiave.”

Torniamo ad essere noi.

Annunci

31 commenti

  1. mitica!!


  2. E tutto ciò che ripercussioni avrà sull’economia della tua vita sentimentale???!!!

    Sento di essermi perso qualcosa…

    Baci!!!

    Ma al Guado mi volete biondo o moro?

    ;o)


  3. Ho sentito dire che c’è un area specifica nel nostro cervello che permette di riconoscere le facce. E c’è una malattia che colpisce selettivamente quest’area rendendo impossibile anche riconoscere se stessi quando ci si guarda allo specchio. Ogni volta che si torna a casa, chiunque ci apra la porta è sempre uno sconosciuto.

    Eccitante! O no? :))


  4. La malattia si chiama prosopoagnosìa… Più che una malattia è un sintomo di ictus e malattie neurodegenerative…
    Arte, rientri in una delle due categorie forse???


  5. vedersi con gli occhi di un altro…che sia proprio questo il segreto?


  6. Meravigliosa epifania! Come se per un istante si fosse fatta tabula rasa del proprio passato… per rendersi conto che si sarebbe scelto lo stesso presente. Morale: si è inguaribilmente sé stessi (e questo consola: ci dice che le nostre scelte non sono casuali ma necessarie).


  7. @Claudia: Il mito dell’eterno ritorno…
    😉

    @Antonio: Economia sentimentale è un’espressione orrenda, ma ti perdono, anche perchè in questo caso è singolarmente appropriata.
    Tu corri sempre troppo ma è così che mi piaci.

    Basta che vieni, noi ti prendiamo come sei, bello comunque.

    🙂

    @Frank: Sì, in effetti fa un bell’effetto.

    Sai che ci sono persone che non riescono a riconoscere le facce, se non delle persone più intime? È un disturbo cerebrale al pari dell’autismo o della dislessia, ne soffre ad esempio la principessa Vittoria di Svezia.

    @Dottor Antonio: TIÈ!!!
    Scongiuri e gestacci.
    Se mi viene l’alzheimer ti vorrò come medico di corte e mi dovrai spupazzare ovunque in situazioni MOLTO imbarazzanti.

    😀

    @Henry: Bè, forse. Secondo me aiuta.

    @Endimione: E con questo ti dichiaro vincitore del commento più profondo dell’anno (oltre che bentornato su Pioggia Blu)

    È bellissimo quello che dici.


  8. caro endimione – non di tabula rasa ( per quanto temporanea) si tratta, ma di ri-scoperta epifanica della propria fortuna, di quello che si ha, e ci si dimentica, tanto volutamente quanto inconsapevolmente, di avere a portata di mano.


  9. F. lo dice da un po’;)


  10. bellissimo questo post
    dissociazione pure

    il contrario di quanto succede su sliding doors (non so perchè mi è venuto in mente)


  11. p.s. a volte faccio delle strane associazioni di idee, antonio curi anche me se mi viene il tedesco lì?????


  12. troppo facile, lo so… Rilke! e le sue elegie duinesi 🙂

    Soglia: oh, pensa che è, per due che si amano
    logorare un po’ la propria soglia di casa già alquanto consunta,
    anche loro, dopo dei tanti di prima,
    e prima di quelli di dopo… leggermente

    arte, confessa: sei stata dal Principe Sofisticato prima di scrivere questo bellissimo post!? il buon Bruno Munari…
    😉


  13. Io mai e poi mai avrei immaginato che questo post suscitasse tanti commenti… vi ringrazio tutti, sono fortunata ad avervi per lettori (sul serio). Addirittura qui abbiamo un commento di

    @Auro: Ma secondo me c’è quel momentaneo azzeramento di cui parla Endimione. La riscoperta della propria fortuna è un passo oltre l’epifania, presuppone una consapevolezza, una riflessione. Il post parla semplicemente di quel momento in cui – per uno strano fenomeno – ci si guarda con occhi nuovi e si capisce cosa si è trovato l’uno nell’altra.
    (Poi so che quel “volutamente” è indirizzato a me, lo so).

    @Lophelia: E presentiamoglielo, io a questo punto non mi stupirei più di niente!!

    😀

    @Zefirina: Bell’associazione, grazie!

    Antonio ci curerà entrambe, sarà il nostro medico badante e non solo curante, gli faremo vedere i sorci verdi!!!
    😉

    @Iko: Bè, ora se mi citi Rilke io ti amerò per sempre!
    Quella poesia, poi.

    Non sono stata dal Principe ma ci vado subito. Non mi stupirei se ci fosse qualche “rispondenza” blogosferica.


  14. AAARGHHHH!!! Sono stata dal Principe e ho visto una mia foto nella nuova casa!!!

    😉


  15. Arte, ma con quella parrucca?!?!

    😀


  16. @Iko: Non ti piace? È l’ultima moda a Venezia… se non ti piace la cambio!

    (Violante direbbe: “vieni a vedere la mia collezione di parrucche”)

    😉


  17. deve esser un attimo bellissimo. mi piace il suono di quel “Però!”


  18. @Arte&Zephy: sarà un piacere badare a voi… Ho solo una condizione da porre, voglio metà giardino per farci le mie coltivazioni… pomodori, zucchine, queste cose qua (…)
    E per favore niente Beautiful in tv!


  19. anto io guardo poco la tv, ti toccherà sobbarcarti la visione di qualche vecchio film, puoi coltivare quel che ti pare, per me, io tanto ho il pollice nero, ma sono orgogliosa di farti/farvi sapere che la bellissima orchidea che mi avete regalato bè incredibilmente sopravvive ….nonostante me


  20. datosi che l’argomento ha virato sulle piante, posso dire che sono orgogliosissima della mia orchidea che ha aperto l’ottavo fiore in contemporanea e si prepara al nono??
    sono bianchi molto screziati di un rosso profondo.
    non è solo un fatto estetico; è il suo modo di dirmi che sta bene.
    …è quel dialogo silenzioso e inatteso…
    (cioè io non speravo che rifiorisse per non rimanerci delusa; un po’ torno al post, direi….)


  21. collezione di parrucche? cos’e’ la versione settecentesca della collezione di farfalle? 😀


  22. @Roby: Il suono era solo nella mia testa…

    @Antonio: Macchè Beautiful, io e Zefirina guardiamo solo Augias!
    😉

    Delle tue coltivazioni però sii generoso, così ci tieni buone.

    @Zefirina: Anche tu hai il pollice nero? Allora stiamo bene insieme, poi tanto c’è Antonio che coltiva.

    @Claudia: Io quando sento di persone che dialogano con le piante provo una sorda invidia, simile a quella che sento per chi sa cantare, o disegnare bene, cose che io non saprò mai fare.

    @Henry: Come sempre voi afferrate il concetto, Conte della Spiga.
    😉


  23. oh ma anche io dialogo con le piante ma probabilmente non uso le parole giuste!!!

    😉

    oh henry io ho una collezione di parrucche, veramente, ogni tanto faccio qualche scherzetto che lascia sempre a bocca aperta, ne ho perfino una rossa!!!!


  24. @Henry, Zefirina ti sta invitando a vedere la sua collezione di parrucche.

    Cos’altro aggiungere?

    😉


  25. Un passerone lontano mi ha bisbigliato che qui si è parlato in mia assenza: uh! che onooaare!
    Comunque colgo la palla al balzo (per restare in tema Notti Europee: Fransscesi à la maison..) e annuncio ufficialmente la mia adesione anche quest’anno a Stravaganza’08, sempre che non si siano già finiti i posti, a quanto pare, ridotti e ambitissimi. Confido nell’anzianità, in termini di esperienza dunque.
    Un bacio, a presto, V. Principe di Blablabla 🙂


  26. @Principe: Ma io credo che il posto per te si troverà comunque, visto che hai appoggi potenti molto in alto tra la nobiltà…

    Non parliamo di anzianità che mi deprimo.

    😉


  27. passerone???? appoggi potenti???? 😀


  28. una delle mie orchidee è rifiorita: ora ha 12 fiori… lo dico piano 🙂
    l’altra manco uno da anni ormai 😦


  29. @Iko: Io direi che quest’immagine è perfetta per concludere questo post.


  30. @Zephy: hi che bello, sono contento che l’orchidea viva… e sono convinto che invece vive proprio grazie a te…
    Un bacio!


  31. Questo è un momento dolcissimo.
    Intensamente intimo.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: