h1

Le ragazze di San Freudiano

16 giugno 2007

Ho una carissima amica, con la quale condivido, oltre a molte altre cose, l’interesse per l’introspezione e l’analisi psicologica.
Lei però è più brava di me.
Anzi, lei è eccezionale.
La sua teoria sulle “coincidenze di bisogni” come presupposto per il funzionamento di qualsiasi tipo di relazione è semplicemente geniale.
Siamo entrambe abbastanza junghiane. Peccato: altrimenti, essendo fiorentine, sarebbe venuto facile definirci “Le ragazze di San Freudiano”….

Annunci

15 commenti

  1. 🙂

    voglio il copyright!


  2. io, invece, da buon filosofo, sto più con Freud che con Jung… 🙂


  3. @Francesco: Ma sai che non mi ricordo…l’ho detta prima io o prima tu??

    @Diluvio: Da buon filosofo dovresti assolutamente “stare con” Jung!!


  4. arte, per una volta non sono d’accordo. Certo, con Pib sembra che stiate facendo di tutto per indurre all’autofustigazione affettiva, ma io mi voglio illudere che nelle relazioni non ci sia solo coincidenza dei bisogni. Perchè poi i bisogni vengono soffisfatti o vengono relativizzati e cosa rimane?
    non è possibile che ci sia la gratificazione, lo stimolo intellettuale ed affettivo, la sintonia, l’affinità? o forse allora potremmo dire che il bisogno comune è quello di socialità? rifuggo dall’etologia!


  5. @Claudia: Bisogni non significa bisogni fisici! La gratificazione è un bisogno, lo stimolo intellettuale anche, l’affinità e la sintonia ne sono condizioni. Niente etologia.

    I bisogni che intendo io non sono impulsi che una volta soddisfatti cessano, al contrario, sono bisogni profondi che, quando coincidono, crescono e si sviluppano. Ma devono coincidere, almeno in parte, se no non c’è storia.

    (È Pib il fustigatore, io sono solo una povera vittima…
    :))


  6. E’ pur sempre bello avere tra le proprie amicizie qualcuno che valga. Pur se il divertimento è parte centrale di ogni tipologia di relazione sociale, l’analisi è qualcosa di determinante al fine di accrescere il proprio lato interiore. Ed avere un’amicizia che possa aiutarti e pura fortuna da rivalutare.
    Il mio blog sul cinema e viaggi: sei invitato!


  7. @Amosgitai: Hmmm… “il divertimento è parte centrale di ogni tipologia di relazione sociale?”
    Mah, non lo so mica se sono d’accordo.
    Però hai un bel blog.
    Benvenuto!

    🙂


  8. bisogno= mancanza di qualcosa che sia indispensabile o anche solo opportuna o di cui si senta il desiderio
    per me quando tra due persone scatta un’affinità di pensieri o di sentimenti (sia nelle relazioni amicali che in quelle sentimentali) ecco che sorge il bisogno dell’altro, nel caso delle relazioni sentimentali non nego di parlare anche dell’aspetto erotico, ho bisogno di comunicare, toccare, sentirmi parte soddisfacendo anche un bisogno fisico.
    la teoria delle coincidenze in genere mi piace ..perchè l’ho sperimentata sulla mia persona


  9. @Zefirina: Forse si potrebbe dire che oltre ai bisogni devono coincidere anche le aspettative (che poi ne sono una conseguenza). Se ci si aspetta e si vuole la stessa cosa la relazione va avanti, altrimenti no.


  10. parlando d’altro, a quando la prossima puntata di “stravaganza”?

    🙂


  11. @Francesco: Eh, c’è qui un coautore che non produce…

    Federigo batte la fiacca, sai l’estate veneziana…

    😉


  12. :D!!!


  13. Domanda:
    Perchè i ciabattini hanno sempre i buchi nelle suole?

    ^__^


  14. @Gianfranco: esistono ancora i ciabattini?


  15. sul dizionario…sì

    ^__^



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: