h1

Il sogno di Maria

16 aprile 2007


Notte d’incubi. La prendo tra le braccia e cerco di calmarla. Ha gli occhi aperti, nerissimi, ma non mi vede.
Al mattino, improvvisamente, mentre le sto facendo le trecce, vedo che gli occhi le si riempiono di lacrime. La prendo sulle ginocchia, le chiedo che c’è. “Non te lo posso dire, un sogno troppo brutto”, e inizia a piangere disperatamente. Le dico che se vuole può sussurrarmelo nell’orecchio. Squassata dai singhiozzi, con un filo di voce, mi racconta il sogno:
“C’era una strega cattiva, che mi trasformava in un orsacchiotto…allora mi mettevano in un negozio di giocattoli, e lì mi vendevano…a della gente, che mi portava con sè in Australia, e io sapevo che non avrei più rivisto babbo e mamma, e piangevo, ma non potevo fare niente! Era tanto triste.”

Ansia da separazione? Chi era la strega? Chi cavolo è che “regala” certi sogni ai bambini? Quello stronzo del Mago Sabbiolino?? Spedirò un reclamo al mio Acchiappasogni: se non torna a darsi da fare gli taglio lo stipendio…

Annunci

30 commenti

  1. A furia di essere circondati da leggende e miti non proprio solari da quelle parti, non vorrei che la mia nipotina Maria ne rimanesse imbrigliata per troppo tempo. 🙂


  2. A furia di essere circondati da leggende e miti non proprio solari da quelle parti, non vorrei che la mia nipotina Maria ne rimanesse imbrigliata per troppo tempo. 🙂


  3. e chi e’ il mago Sabbiolino???

    comunque Maria non preoccuparti! co sto stolo di zii che ti ritrovi sparsi per il bondo non hai da temere ne le streghe ne i maghi sabbiolini. Con le streghe ci facciamo polpette e i maghi sabbiolini ce li mangiamo come dessert!

    un bacio grande
    zio Henry (che da piccolo faceva incubi coi 3 porcellini come protagonisti :-s )


  4. @zio Paolino: Mi sa che te la mando a Napoli per un soggiorno terapeutico e solare, al massimo si sognerà Pulcinella…

    🙂

    @zio Henry: Il Mago Sabbiolino è quello che la sera passa, butta sabbia negli occhi dei piccoli e li fa addormentare…ma da te non è mai venuto?
    L’incubo coi tre porcellini me lo devi raccontare!!!


  5. Però ammetti che quella dell’Australia è originale… 😉


  6. dico io che fa brutti sogni, tu gli dici che esiste questa terrificante figura detta Mago Sabbiolino, che ti butta la sabbia addosso mentre sto per addormentarmi.
    a me da fastidio anche al mare la sabbia, figurarsi se me l lanciassero mentre sto a letto.


  7. herz mi ha tolto le parole di bocca!
    altro che Mago Sabbiolino!
    Perche’ non provi con la Fata Confetto (ovviamente accompagnata con l’omonima danza dallo schiaccianoci)?


  8. Andrea è uno che la notte si agita, mi fa prendere certi colpi, ieri sera ce l’aveva con Alessio (suo amico) urlava come un pazzo, stamattina mi ha detto che si era sognato che stavano litigando perchè lui (Alessio) bara sempre quando giocano con le magic….
    però a volte ride anche nel sonno, così come ride Lorenzo, sono così teneri quando succede.. non è vero arte??


  9. @Morgan: quella dell’Australia è originale, ma ancora più originale è stato quando ha sognato di Maracaibo e i pirati, e diceva: “Una terra selvaggia e bellissima…”

    😀

    @Hertz: Eh come sei delicato, anche la sabbia al mare ti dà fastidio ora…
    Il mago Sabbiolino è buono, te la versa piano piano sugli occhi e ti addormenti. Gli darò il tuo indirizzo.

    😉

    @Henry: La Fata Confetto è cariogena, e la danza dello schiaccianoci chi la dovrebbe danzare, scusa? La Marchesa? Oddio!!

    @Zefirina: Anche Maria spesso litiga nel sonno, quando sogna di “maschi”.
    Ma quando sorridono nel sonno…ma di che sorrideranno?


  10. io da piccola, facevo dei sogni tremendi, me ne ricordo uno, avrò avuto nove/dieci anni, mio padre mi aveva portato il pomeriggio al Lunapark dell’EUR a Roma, eravamo entrati nella Casa degli Orrori, lì per lì non mi ero spaventata, c’era papà accanto, ma poi la notte a casa, ho iniziato a piangere e a urlare e a chiamare mamma, mi ero sognata che gli zombie e i mostri mi portano via papà, etc…
    Arte, già l’abbraccio di mia mamma e le sue parole, le carezze mi calmavano come un effetto camomilla, sono sicura che è così anche per Maria e ciò che si ricorderà da grande non saranno gli incubi (che semmai la faranno sorridere) ma quei bellissimi abbracci della mamma nel cuore della notte.


  11. io da piccola, facevo dei sogni tremendi, me ne ricordo uno, avrò avuto nove/dieci anni, mio padre mi aveva portato il pomeriggio al Lunapark dell’EUR a Roma, eravamo entrati nella Casa degli Orrori, lì per lì non mi ero spaventata, c’era papà accanto, ma poi la notte a casa, ho iniziato a piangere e a urlare e a chiamare mamma, mi ero sognata che gli zombie e i mostri mi portano via papà, etc…
    Arte, già l’abbraccio di mia mamma e le sue parole, le carezze mi calmavano come un effetto camomilla, sono sicura che è così anche per Maria e ciò che si ricorderà da grande non saranno gli incubi (che semmai la faranno sorridere) ma quei bellissimi abbracci della mamma nel cuore della notte.


  12. Il mago Sabbiolino l’ho sempre immaginato terribile, una sorta di SS (nel senso nazista) avvolto in un pastrano…ma dell’Australia a che proposito ne ha sentito parlare?


  13. Il mago Sabbiolino l’ho sempre immaginato terribile, una sorta di SS (nel senso nazista) avvolto in un pastrano…ma dell’Australia a che proposito ne ha sentito parlare?


  14. @Valentina: Io nella casa degli orrori al luna park non ci sarei entrata neanche morta!!

    Grazie per quello che dici.

    @Lophelia: La colpa è tutta di E.T.A. Hoffmann…ma vedi invece com’è innocuo, ho messo anche la foto!

    L’Australia è il simbolo della lontananza, del più lontano non si può, di quando S. è stato via un mese intorno al mondo…


  15. @Valentina: Io nella casa degli orrori al luna park non ci sarei entrata neanche morta!!

    Grazie per quello che dici.

    @Lophelia: La colpa è tutta di E.T.A. Hoffmann…ma vedi invece com’è innocuo, ho messo anche la foto!

    L’Australia è il simbolo della lontananza, del più lontano non si può, di quando S. è stato via un mese intorno al mondo…


  16. Maracaibo… 😀 adoro Maria!

    comunque si…a ballare la Fata Confetto ti ci vedrei proprio 😀 😀 😀


  17. Ora che mi ricordo, qualcuno mi disse all’epoca, siccome a volte ero anche insonne, che c’era una fata (o forse un mago) che per farmi addormentare avrebbe sparso sopra il mio letto e sopra i miei occhi una polverina sbrilluccicosa…sarà mica il mago Sabbiolino di cui parlate tutti? Cmq una volta stè paillette dla sonno me le sono viste davvero…!!


  18. piccola …!!!
    adesso anche i sogni se la prendono con i più eboli… minaccialo di licenziamento il tuo DreamCatcher!


  19. Uh povera piccola. Posso propormi come zio anch’io? Sarei uno zio un po’ stravagante ma… più che valido, giovincello e baldanzoso 😉 e poi canto bene le ninne nanne 😀


  20. Uh povera piccola. Posso propormi come zio anch’io? Sarei uno zio un po’ stravagante ma… più che valido, giovincello e baldanzoso 😉 e poi canto bene le ninne nanne 😀


  21. @Henry: La Fata Confetto!! Ah ah ah

    @Valentina: Era lui, era lui!! Guarda la foto…

    @Andrea: Benvenuto! Sì, l’Acchiappasogni batte la fiacca…

    @Adynaton: Ma certo che puoi entrare a far parte dello stuolo di zii, ci piacciono gli zii, giovincelli e baldanzosi poi!
    😉


  22. arte, dille che da ogni parte del mondo potrà prendere l’arcobaleno dalla coda e tornare a casa! si vedono ogni tanto gli arcobaleni lì, vero?


  23. @Claudia: Ma alla fine dell’arcobaleno non c’era il tesoro?? Ora mi confondi…

    Certo che ci sono qui gli arcobaleni, anche doppi!


  24. adynaton: in quanto alla stravaganza credimi, non saresti il primo! 😀


  25. @Henry: A proposito di Stravaganza…


  26. arte: quale tesoro è meglio della propria casa, se ci si vuole tornare?


  27. @Claudia: eh beh…


  28. Nn so se vale per tutti, ma io nn riesco ad andare, con la memoria, più indietro di tanto.
    Della mia infanzia nn ricordo dei momenti veri e propri, ma ho solo dei brevissimi flashback.
    Uno di questi riguarda le paure notturne…gli incubi che si vivono da bambini.
    Nn ricordo di streghe, mostri e dintorni, ma ho vivo il ricordo di quando, di notte, mi svegliavo impaurito e la mano correva all’interruttore della luce.
    Poi mi alzavo per rendermi conto di essere a casa mia, andavo nella camera dei miei genitori, li guardavo dormire e ritornavo rincuorato nella mia camera, ma nn spegnevo la luceee!!!

    🙂


  29. @Gianfranco: questo è molto interessante.
    Mi ha sempre affascinato cercare di capire perchè alcune persone ricordano tutto da quando avevano tre anni, mentre altre hanno solo questi flashback. Altre ancora non ricordano quasi niente.

    Io da piccola avevo il terrore del buio.


  30. Arte lo sai che io ricordo tutto fino ai 4-5 anni, più in là non vado, mentre Lorenzo si ricorda le cose di quando aveva due anni nemmeno? Mi chiedo però se è solo perchè ora la memoria è più fresca, oppure in futuro si ricorderà lo stesso le cose di quando aveva due anni? che strano, no? eppure mi sembra di aver letto qualcosa al riguardo, ma ora non mi sovviene…

    Io da piccola ero attaccatissima ai miei due genitori, se ero con uno dei due e questi si allontanava, mi sentivo persa e iniziavo a piangere…



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: