h1

10 settembre 2006

Yo Yo Ma suona Libertango

Ascoltarne l’energia, in una domenica pomeriggio grigia, quando si sta per accompagnare un’amica all’aereoporto, un pochino aiuta…

Annunci

12 commenti

  1. Me-ra-vi-glio-sa esecuzione!

    Buona domenica pomeriggio e grazie per questo classico che è sempre piacevole riascoltare 😉


  2. E’ molto bello l’accostamento tra uno studio televisimo modernissimo (con neon IN SESSION in bella vista) e la classicità che ispira la musica… Fantastico


  3. Ciao Gidi, bentornaaatoo!!
    Concordo,meravigliosa esecuzione.

    @Sublemmi: Benvenuto/i.


  4. grazie anche da parte mia Artemisia, sono note dolcissime ed energizzanti insieme; sempre uniche.
    Baci


  5. yo-yo e’ sempre yo-yo. se poi si cimenta con piazzolla il risultato diventa esplosivo…specie per chi ha attaccato un pezzo di felicita’ al tango e al cello…(colpo basso il lunedi’)


  6. Hai ragione Henry, è proprio questa combinazione esplosiva che mi ha attratto…un colpo basso per tutti.


  7. a meta’ dicembre del 2004, desideroso di farmi un regalo mentre giocavo con itunes, mi sono fatto una compilation delle varie versioni di libertango che ho potuto trovare:

    – Libertango, Astor Piazzolla
    – Libertango (instrumental), The tango lesson soundtrack
    – Libertango, Canadian Brass
    – Libertango, Yuko Ohigashi
    – Libertango, Cuarteto Almagro
    – Libertango, Yo-yo Ma
    – I’ve seen that face before, Grace Jones
    – Libertango (instrumental #2), The tango…
    – Libertango, Quintago

    la versione al piano di Yuko e’ carina ma debole, quella basata su strumenti a fiato dei Canadian e’ divertente e nuova, quella degli Almagro gioca con il tema in modo a volte irriverente, ed infine c’e’ Yo-yo, ed il suo cello…


  8. Wow! Ma un bel monumentino a Yo-Yo Ma??
    Grazie Artemisia! Uno di questi giorni ci riesco a iniziare a studiare violoncello…
    Come va lo shiatzu??:-P Un saluto a Rodocrosite

    SI


  9. @Auro: Ma ce l’hai ancora quella compilation? 😉

    @Silvia: Qual buon vento…

    Yo Yo è un monumento a se stesso. Il violoncello invece è duro per gli zucconi come me.

    Lo shiatsu purtroppo è finito…:((


  10. si si… questa versione è la più adatta per piangere mentre si è al volante e si (s)fugge da qualcosa/qualcuno…
    grazie arte…


  11. artemisia: ce l’ha ce l’ha…anzi…lui non l’ha detto ma lo dico io: la regalo’ anche a me! e’ bellissima…troveremo il modo di fartela avere…

    🙂


  12. @Si: Ehi, ciao! Ora però lo shiatsu è tornato a casa, quindi è più vicino.

    Quell’energia prima di partire ci voleva proprio!



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: