h1

Inespresso

26 giugno 2006


La curva inattesa
del ramo
che gravato dal peso
di un segreto
stanco
di essere taciuto
si china a baciare il muto
amore
del lago

Annunci

18 commenti

  1. Questa volta ringrazio io per il mio amato salice piangente.
    Muto amore….


  2. I segrti gravosi di un amore muto mi evocano notti alcooliche e vomiti ematici… ma la delicatezza della poesia è quasi un’assoluzione per la mia anima.
    Grazie Marquise!!!



  3. Adoro i salici piangenti.
    Ne ho uno sotto la mia casa natale, dove da bambino amavo nascondermi…
    e poi quanti segreti ognuno di noi raccoglie in una vita e ne fa un giusto tesoro, quanti di essi rimarrano per sempre tali oppure quanti con il tempo verranno svelati e quindi traditi?

    Buona notte Artemisia e grazie per questi versi.


  4. che splendida fotografia…sembra uno dei miei paesaggi invernali svizzeri.
    Mi pare di intravvedere quest’albero, propio sul lago di Lugano,nel Parco Ciani…grazie per questa sensazione, ma più che una sensazione è un’emozione, anche un po’ malinconica, ma…agrèable. A volte si passa per molte volte di fronte a un “qualcosa”, senza mai notarla, ma poi, quando te la ritrovi impressa su una fotografia,tutto prende un’altra dimensione.



  5. gli amori accoglienti sono sempre muti
    grazie


  6. Mi colpisce molto la figura del ramo che si piega per un segreto mai svelato, muto come il lago.


  7. un segreto stanco….grazie!!!


  8. il salice che sembra sempre mesto in realtà vede spezzarsi i suoi rami molto di rado… gli abeti, così spavaldi invece, spesso se ne perdono qualcuno… magari sull’auto accanto la tua!


  9. Davanti a casa a PT ne avevo uno bellissimo di salici, nel giardino del vicino… mi faceva senpre sognare.
    Purtroppo il “mio” era senza lago però…
    ciao, e comunque so cosa significa essere segno di terra… hai la mia totale comprensione!

    Un abbraccio e buona serata


  10. @Claudia: l’amore a volte è muto di parole ma parla

    @Antonio: Ego te absolvo…semper

    @Pib:

    @Paolo: svelati, traditi: c’è differenza

    @Sonia: Lugano bella…mai stata a Lugano, mi piacerebbe

    @Lophelia: …

    @Henry: il lago acqua profonda che accoglie sempre

    @Miss Pip: il ramo sceglie di avvicinarsi al lago e il lago lo accoglie

    @Roberta: il segreto stanca se stesso

    @Francesco: hai ragione, il salice è molto forte

    @Baebs: Il salice del vicino è sempre più piangente!
    (Vergine anche tu, lo so)

    @Tutti: grazie, non mi merito questo pubblico


  11. perche no?


  12. Insieme, tutto si può superare. Nella distanza, il pianto.


  13. @Henry: perchè mi date tanto

    @Gidi: il difficile è superarla la distanza


  14. Cinzia…leggere poesie come questa personal-MENTE mi da molto…e lo sai perchè? Perchè trovo scritto quello che il m-IO silenz-IO esprime..


  15. come dice pib …tu dai molto a noi.


  16. mi associo ai signori.
    Le tue parole a volte sono carezze, a volte pungoli ma va bene anche così.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: