h1

16 marzo 2006

I am inhabited by a cry.
Nightly it flaps out
looking, with his hooks, for something to love.
I am terrified by this dark thing
that sleeps in me;
All day, I feel its soft, feathery turnings, its malignity.

Sylvia Plath

Annunci

8 commenti

  1. quel verso iniziale e’ di una forza dirompente: quante volte mi son sentito abitato da un pianto!


  2. Per me è fortissimo l’ultimo verso, questa cosa piumata, maligna che dorme in me…

    Terrificante bellezza


  3. la cosa maligna piumata…con tutta la sua pesantezza dentro di te


  4. Fa molto effetto il primo verso..E’ davvero inquietante, essere abitati da un pianto..Non conosco niente della mia omonima..Di poesia francese, ho letto qualcosa di Rimbaud, verlaine, Baudelaire, molto intensi..

    SI


  5. gli ultimi versi sono “very feminine”… un pò “fatalona”, ma molto feminine…


  6. Ma chi è fatalona, la cosa piumata o Sylvia Plath?


  7. ma la cosa piumata, ovviamente! ;o))))
    un bacio a tutti/e


  8. Ma lo sai che hai ragione? Non ci avevo pensato.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: